Recensioni

Un cantiere unico e aperto. L’ultimo ventennio di ricerca di Romano Alquati

Cantiere
Una recensione di Ferruccio Gambino a «Un cane in chiesa» a cura di Francesca Ioannilli e Francesco Bedani
A dieci anni dalla scomparsa di Romano Alquati, il volume a cura di Francesco Bedani e Francesca Ioannilli «Un cane in chiesa. Militanza, categorie e conricerca di Romano Alquati», offre un quadro composito della sua ricerca dalla fine degli anni Settanta ai primi anni del nuovo millennio, quando la sua produzione termina a causa di una malattia.
Etichette

La risonanza globale delle lotte

struggle
Recensione di Alessio Resenterra a «Liaisons Italia» n.1: «In nome del popolo»
Se in «In nome del popolo» c’è una pretesa, un tentativo, non è certo quello di farsi ammirare per lo sforzo creativo nella scrittura o nel linguaggio, seppur importante, ma quello di essere una bussola in grado di orientarci in quel deserto politico chiamato «Movimento», che in Italia, ormai da troppi anni, è diventato l’apparato che imbriglia qualsiasi tentativo di fuoriuscita dallo stato di cose presenti.

Guida al pensiero vigoroso e creativo di Romano Alquati

hungry dog
Una recensione di Diego Giachetti a «Un cane in chiesa» a cura di Francesca Ioannilli e Francesco Bedani
Nel libro di Gigi Roggero, «L’operaismo politico italiano» (DeriveApprodi 2019), Guido Borio sostiene che nella storia dell’operaismo emergono tre figure emblematiche: Mario Tronti, Toni Negri e Romano Alquati. Mentre i primi due sono nomi «noti» e ricorrenti, Romano Alquati è poco valorizzato in Italia e quasi sconosciuto all’estero.
Etichette

Il cammino stretto per strappare una vita diversa

office worker
Recensione di Luca Perrone a «Un cane in chiesa» a cura di Francesco Bedani e Francesca Ioannilli
Sono passati dieci anni dalla morte di Romano Alquati e la casa editrice DeriveApprodi pubblica nella collana Input il libro «Un cane in chiesa. Militanza, categorie e conricerca di Romano Alquati», che sistematizza, attraverso nove contributi a cura di Francesco Bedani e Francesca Ioannilli, il corso di formazione politica svolto alla Mediateca Gateway di Bologna nell’autunno dell’anno scorso.
Etichette

Kultur

fog
Libri, film, dischi passati fuori dai radar dei compagni o transitati sotto i soliti, logori, raggi X della critica che mette d’accordo tutti. Colpevolmente, perché una volta smontati e rimontati secondo le nostre irriducibili malintenzioni, avrebbero potuto essere messi a valore: quello di parte, la nostra parte.