Articoli

|| Articoli
Intervista di Antonino Sciotto ad Alessandro Palmi, ex-docente nelle scuole superiori di II grado
Una discussione con Alessandro Palmi, ex docente nelle scuole superiori di secondo grado su Didattica a distanza durante il lockdown, riapertura delle scuole e ripresa dell'attività didattica in presenza.  Dopo aver ripercorso la genealogia delle trasformazioni che hanno interessato la scuola negli ultimi vent'anni, ci si è soffermati su alcune osservazioni attente ed estremamente lucide sulla Didattica a distanza. Come ce la aspettavamo, com'è stata e come sarà? Quali saranno le sue trasformazioni e i suoi potenziali nuovi utilizzi? Allo stesso tempo quale è stata l'autonomia degli insegnamenti nel processo educativo, quali sono stati e continuano ad essere i comportamenti di rifiuto e quali saranno i terreni di potenziale conflitto all'interno della scuola e fuori?
|| Articoli
Intervista di Rocco De Angelis a Federico Bertoni
La credenza comune vuole che in un momento di crisi l’università venga messa da parte in quanto si pensa occupi una posizione privilegiata all’interno della società, che la didattica online possa a tutti gli effetti fungere da toppa per garantire il diritto allo studio, che la situazione sia sotto controllo. È esattamente questo ottimismo tossico che impedisce al paese di osservare con lucidità la perversa e a tratti pericolosa condizione in cui riversa la formazione superiore.

Homepage

Recensioni

|| Recensioni
Una recensione di Jack Orlando a «Kill All Normies» di Angela Nagle
«Che cosa ottieni se metti insieme un malato di mente solitario come me e una società che lo abbandona e poi lo tratta come immondizia?», chiede il Joker di Todd Philipps, prima di dare da sé la risposta: «Ottieni il cazzo che ti meriti». Se ne è fatto un gran parlare di quel film. Di quel personaggio che più che da un fumetto è sembrato uscire dallo specchio del bagno di casa. Delle possibili letture, immancabilmente cieche, di destra o di sinistra del suo agire torbido, sconclusionato eppure familiare.
|| Recensioni
A mo’ di una recensione di Gigi Roggero sulla trilogia di Raffaele Alberto Ventura
Leggeteli, i libri di Raffaele Alberto Ventura. Non solo l’ultimo, «Radical Choc» (Einaudi 2020), ma anche quelli precedenti, «Teoria della classe disagiata» e «La guerra di tutti» (minimum fax 2017 e 2019). In una sorta di trilogia, ci sembra che già il primo volume contenga le tesi e gli argomenti centrali. Aggiornando Thorstein Veblen, che definiva «agiata» una classe oziosa e improduttiva, che spende nei consumi per lo status, Ventura propone una teoria di quella classe diventata «disagiata».

Formazione

|| Formazione
Estratto del libro "Black fire. Storia e teoria del proletariato nero negli Stati Uniti"
Pubblichiamo un estratto del libro curato da Anna Curcio e intitolato Black Fire. Storia e teoria del proletariato nero negli Stati Uniti. Il testo, fresco di stampa, è stato pubblicato per la collana Input della casa editrice DeriveApprodi e contiene al suo interno testi di C.L.R. James, George P. Rawick, Sojourner Truth, Malcolm X, Eldridge Cleaver, Huey P. Newton, Stokely Carmichael e Charles H. Hamilton, League of Black Revolutionary Workers, Angela Y. Davis, Assata Shakur, Cedric J. Robinson, Alvaro Reyes, Asad Haider.
|| Formazione
Riportiamo un breve estratto (pagg. 13-18) del testo di Romano Alquati intitolato “Cultura, Formazione e Ricerca. Industrializzazione di produzione immateriale”.
Il libro uscito per Velleità Alternative nel 1994, raccoglie due scritti di Alquati, l’estratto è contenuto nella prima parte: la trascrizione di una lezione degli anni ‘90 tenuta a Torino per gli studenti del movimento della «pantera». Nel testo sono molteplici i nodi aperti intorno ai macro-temi della formazione – intesa come riproduzione allargata delle capacità attive umane – e della cultura.