Articoli

|| Articoli
Recensione di M. Romito, First-generation students. Essere i primi in famiglia a frequentare l'università, Carocci, Roma 2021
Nel testo First-generation students, Marco Romito conduce un'interessante indagine qualitativa sugli studenti e sulle studentesse che, come recita il sottotitolo, sono i primi in famiglia a frequentare l'università. È possibile piegare in senso antagonista le loro aspirazioni all'inclusione dentro le gerarchie sociali? L'università è l'unico terreno di organizzazione e contro-soggettivazione?
|| Articoli
Note di un'inchiesta di Andrea Rinaldi
Queste note nascono da uno sguardo interno alla variegata composizione dei riders che è molto diversa dall'immagine descritta dai principali media mainstream e da quella raccontata dalle narrazioni sindacali. Quello utilizzato in questo articolo è anche uno sguardo militante cioè non ideologico e attento ad individuare blocchi e possibilità delle soggettività sul campo. La domanda, richiamata nel titolo, attorno a cui il testo ragiona è certamente controituitiva e solleva dei dubbi sulla principale rivendicazione promossa dai sindacati e dai gruppi di movimento.

Homepage

Recensioni

|| Recensioni
Recensione di Filippo Borreani a Davide Vender, Piccola borghesia tra socialismo e fascismo, Odradek, Roma 2021
Se invece all’inizio della sua storia il fascismo cambiò così velocemente da movimento pseudorivoluzionario a regime difensore dell’ordine costituito, è anche perché espressione di un’ambivalenza intrinseca al comportamento di questi ceti spuri: sovversivi e conservatori allo stesso tempo, bonaccioni e popolareschi da una parte, violenti ed autoritari dall’altra.
|| Recensioni
Erica Fontana recensisce Una donna promettente, Due estranei e I May Destroy You
Quando film che pretendono di criticare lo status quo vincono agli Oscar, significa che c'è qualcosa sotto. Significa anche che dovremmo vederli. Il frustrante lavoro di guardare questi film ci dirà poco o niente sulle lotte che pretendono di rappresentare, ma ci darà molti indizi sul modo in cui quelle stesse lotte vengono riassorbite e risignificate. Se non avete ancora visto Una donna promettente e Due estranei non preoccupatevi, ho fatto il duro lavoro per voi per mostrarvi che, nonostante tutti i discorsi emotivi degli Oscar, questi film rafforzino esattamente ciò che pretendono di criticare.

Formazione

|| Formazione
Pubblichiamo due estratti del libro «Sulla riproduzione della capacità umana vivente. L’industrializzazione della soggettività» (DeriveApprodi 2021) che raccoglie gli scritti di Romano Alquati sulla riproduzione rimasti per lungo tempo inediti. Il primo estratto (pp. 145-152) è intitolato «Nuova femminilità? Verso un nuovo femminismo»; il secondo (pp. 183-188) coincide con la seconda parte dell’Appendice intitolata «Donnazione e crisi dei femminismi».
|| Formazione
Per una demistificazione delle ideologie «oggettivistiche» e una prospettiva di democrazia socialista
Nell'ambito del cantiere ospitato dalla sezione formazione di Commonware e intitolato: «Per una critica dell'innovazione capitalistica. Scienza e tecnica tra storia, funzioni politiche e soggettività», pubblichiamo il contributo di Marco Cerotto che, riprendendo il pensiero di Raniero Panzieri, ci propone un'interessante analisi sul rapporto tra macchine, capitale, e tecnica.