rider

I riders vogliono il contratto?

box
Note di un'inchiesta di Andrea Rinaldi
Queste note nascono da uno sguardo interno alla variegata composizione dei riders che è molto diversa dall'immagine descritta dai principali media mainstream e da quella raccontata dalle narrazioni sindacali. Quello utilizzato in questo articolo è anche uno sguardo militante cioè non ideologico e attento ad individuare blocchi e possibilità delle soggettività sul campo. La domanda, richiamata nel titolo, attorno a cui il testo ragiona è certamente controituitiva e solleva dei dubbi sulla principale rivendicazione promossa dai sindacati e dai gruppi di movimento.
Etichette

Tra reazione e avanguardie. Composizione del rider in Italia

rider
A seguito delle mobilitazioni dei rider in alcune città italiane, Andrea Rinaldi ci offre un'analisi delle componenti che attraversano questo settore lavorativo

Durante una nota trasmissione radio (La Zanzara) che è un po’ un coacervo di rancore via telefono, chiama un uomo che si qualifica come rider, il presentatore se la ride con un po’ di disprezzo classista, il lavoratore (bolognese) si fa subito benvolere con qualche battuta da ‘uomo di strada’ che piace tanto alla produzione, poco dopo cattura sdegno e attenzione ammettendo candidamente che quando non gli viene lasciata la mancia dai clienti dei quartieri alti si riserva il diritto di sputare sui campanelli.

Etichette

Rider per una notte

ArticolArticolo di Andrea Rinaldi sulle condizioni di lavoro dei rider ai tempi della pandemia
Girano le ruote della bicicletta nel centro di Bologna, desertica e silenziosa, c’è un hamburger gourmet da consegnare, anche con una pandemia in corso la città del cibo non si può fermare. Sarebbe quasi da invidiare la possibilità di morire da eroe, salvando la vita a qualche sconosciuto, peccato che in bici con la zaino di Deliveroo si rischia la vita giusto per togliere qualche sconosciuto dall’impiccio di cucinare la cena, neanche la gioia di essere indispensabile.
Etichette