Kultur

Kultur

fog

Libri, film, dischi passati fuori dai radar dei compagni o transitati sotto i soliti, logori, raggi X della critica che mette d’accordo tutti. Colpevolmente, perché una volta smontati e rimontati secondo le nostre irriducibili malintenzioni, avrebbero potuto essere messi a valore: quello di parte, la nostra parte. Commonware punta anche a questo: intercettare quelle opere la cui cifra è l’ambivalenza, che possono dirci qualcosa di utile e originale, di lucido e di proficuo, anche se nemiche; ma pure a confrontarsi con quelle opere in voga seppur problematiche, o addirittura dannose, di cui abbondano i circuiti omologanti della cultura antagonista. Leggerle, metterle a critica e dialogarci, per avanzare nel discorso e distillare strumenti adeguati a muoverci politicamente nel presente. E soprattutto indicare ai compagni e alle compagne qualcosa di buono da leggere. Parafrasando Tronti, meglio un grande stronzo che un piccolo intellettuale di sinistra.

Sezioni
Autore